Annuncio

http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif





In classifica
http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif
sito internet
http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif
10000 punti ottenuti
http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif
Sito d'argento
http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif
astroastro.forumattivo.com
http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/gifstelline/divisorestelline.gif

La candelora

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dolcestella
Dolcestella
Admin
Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 08.11.16
Età : 31

MessaggioDolcestella il Gio Feb 02, 2017 11:28 pm


Per la Chiesa Cattolica il 2 febbraio si celebra la presentazione di Gesù al Tempio quaranta giorni dopo la nascita. Il nome 'Candelora' viene attribuito dalla tradizione popolare perché nel giorno della candelora si benedicono le candele, simbolo di Cristo "luce per illuminare le genti".  Fu per questo, per portare luce alle genti, che il vecchio Simeone chiamò il bambino Gesù al momento appunto della presentazione al Tempo di Gerusalemme, che era prescritta dalla Legge giudaica per i primogeniti maschi.
Secondo il Vangelo di Luca, all’anziano Simeone fu predetto che sarebbe morto solo dopo aver potuto vedere il Messia. Il vecchio, presente al tempio al momento dell’arrivo della Sacra Famiglia, avrebbe preso tra le braccia il neonato Messia  ed intonato un’invocazione:
“Ora lascia, o Signore, che il tuo  servo vada in pace secondo la tua parola, poiché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo, Israele in cui Gesù è associato ad una luce in grado di guidare e illuminare le menti e gli animi dell’uomo”.
La Candelora è anche chiamata festa della Purificazione di Maria perché cade esattamente 40 giorni dopo il 25 dicembre. Secondo l'usanza ebraica, una donna era considerata impura del sangue mestruale per un periodo di 40 giorni dopo il parto di un maschio. Per questo motivo doveva andare al Tempio per purificarsi
Nella notte tra l’1 e il 2 febbraio, le donne romane dedicavano a Iuno Sospita o Iuno Februata una processione con fiaccole accese.  Alla dea, come noto, vennero consacrati diversi templi tra cui quello di Lanuvio  e presso il Foro Olitorio, a Roma, (alle pendici del Campidoglio), che faceva parte di una triade di templi ospitanti Iuno Sospita, Giano e Spes (Speranza). Lo scopo di questa processione era la purificazione dell’intera città e degli abitanti tramite la luce, simboleggiata dalle fiaccole accese, scacciando le tenebre, il freddo, auspicando la rinascita primaverile e la fertilità della terra.

Ci sono diversi proverbi legati al giorno della candelora:


''Madonna della Candelora
dell'inverno sèmo fòra
ma se piove o tira vento,
de l'inverno semo ancora dentro.''
In sostanza, sulla base di questa tradizione, la Candelora sancirebbe la fine dell'inverno,
ma se il tempo è brutto allora l'inverno durerà un altro mese almeno.

Una versione opposta che recita:

''Per la Santa Candelora
se nevica o se plora
dell'inverno siamo fora,
ma se l’è sole o solicello
siamo sempre a mezzo inverno''


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

Crea un account o accedi per rispondere

È necessario connettersi per poter rispondere.

Registrati

Entra nella community creando un account, è facile!


Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un'account? Allora accedi!


Accedi

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum